Home Content Marketing Come sviluppare una Landing Page di Successo: 6 consigli utili

Come sviluppare una Landing Page di Successo: 6 consigli utili

di Marco Quadretti
157 letture

Una domanda che mi viene fatta spesso è: “Come faccio a sviluppare una Landing Page che mi faccia vendere di più?”. In un mondo di messaggi, notifiche e distrazioni digitali abbiamo solo pochi secondi per riuscire a fare una buona impressione e catturare l’attenzione di un potenziale cliente.

Innanzitutto, cos’è una Landing Page?

Una landing page è una pagina web che un visitatore raggiunge dopo aver cliccato su un banner, un link o una pubblicità. Viene sviluppata in modo da spingere il visitatore a compiere un’azione ben specifica come ad esempio compilare un modulo, scaricare una risorsa o effettuare un acquisto.

Quindi, ora che sai cos’è una Landing Page, come sviluppare una Landing Page di Successo? ecco 6 consigli utili da applicare subito.

1. Scrivi una Headline che catturi l’attenzione

Inizia con un’headline breve ma potente e cerca di rimanere sotto le 12 parole.

Assicurati che riesca a trasmettere immediatamente al visitatore cosa può aspettarsi dalla pagina, se si tratta di una guida, un prodotto, un’offerta di lavoro, un servizio o una risorsa gratuita.

Sii sfacciato, ma senza esagerare. La grande sfida dei copywriter è proprio questa: non cadere nella menzogna. Qui non hai bisogno di guadagnare qualche click in più, il tuo vero obiettivo è quello di comunicare il vero valore di ciò che stai promuovendo.

Una buona headline deve attirare l’attenzione e offrire una promessa o un valore immediato.

2. Non dimenticare il sottotitolo!

Se l’headline deve catturare l’attenzione e incuriosire, il sottotitolo deve entrare più nello specifico e fornire informazioni complementari e incoraggiare all’azione.

Questa potrebbe essere la tua vera occasione per far capire qualcosa in più al visitatore su cosa gli stai offrendo, includi qui la tua USP (Unique Selling Proposition) ovvero ciò che vi differenzia rispetto ai concorrenti.

Qui puoi essere più descrittivo, ma senza entrare troppo nello specifico, per i dettagli ci penserà il contenuto della landing.

3. Un’immagine vale più di mille parole

In una Landing Page, inserire un’immagine del tuo prodotto o servizio è un requisito fondamentale. Secondo una ricerca condotta da 3M, il cervello elabora le immagini quasi 60.000 volte più velocemente rispetto al testo.

Non inserire un’immagine solo per riempire uno spazio vuoto, assicurati che sia davvero un valore aggiunto.

Fai attenzione, utilizza solo immagini Royalty Free per non rischiare di avere problemi di Copywriting. Se non sei iscritto su nessun sito di stock fotografico, ci sono tanti siti di fotografia che mettono a disposizione immagini gratuite, come Pexels, Pixabay e Unsplash.

Se offri un download digitale, valuta l’idea di utilizzare un mockup. Mockup World mette a disposizione tanti tipi PSD gratuiti da poter utilizzare per le tue grafiche, se hai Photoshop modificarli è molto semplice.

Ho scritto una semplice guida sull’argomento, puoi leggerlo qui: Come creare Rendering 3D Fotorealistici per i tuoi prodotti (Packaging, Libri, eBook e molto altro)

4. Poniti la domanda “Io cosa ci guadagno?”

Durante la scrittura dei testi della Landing Page gioca d’anticipo e prova a rispondere alle domande che potrebbero porti i tuoi potenziali clienti e nello specifico comunica il vero valore che c’è dietro alle caratteristiche e ai vantaggi che stai elencando. Alla fine di ogni paragrafo chiediti “Ok, ma io cosa ci guadagno?” poiché è la domanda che si porrà più volte il tuo potenziale cliente quando leggerà i tuoi testi.

Non limitarti a fare un elenco come una “lista della spesa”: comunica perché le persone dovrebbero acquistare da te e non solo ciò che stanno acquistando.

Ricorda questo è un momento chiave nel processo decisionale del visitatore. Se sta leggendo nel dettaglio la tua landing page probabilmente è realmente interessato alla tua offerta.

5. Call to Action: non è il momento di essere timidi!

Se un visitatore non riesce a capire dove fare clic per avanzare nel processo di conversione, tutti questi suggerimenti sono inutili. La CTA deve distinguersi dal resto della pagina, per farlo, evita di affidarti ad un designer 🙂 .

  • Usa un colore contrastante per il pulsante: C’è un motivo se Amazon usa l’arancione per i colori dei pulsanti principali; si distingue da tutti gli altri elementi della pagina. Anche io nei miei A/B test, ho notato un aumento dei clic sui pulsanti di colore arancione. Nello standard web è il colore per eccellenza per le call to action.
  • Usa parole che spingono all’azione: Evita le solite parole, “Invia”, “Scarica” o “Registrati”. Incita all’azione, usa frasi del tipo “Ottieni la tua Guida Gratuita ORA!”, “Richiedi subito la tua consulenza!” oppure “Voglio partecipare al Webinar!”
  • Inserisci la CTA più volte all’interno della pagina: Il visitatore potrebbe convincersi in qualsiasi momento, potrebbe risultare frustrante dover cercare in che modo poterti contattare.

6. Prima di pubblicarla, fai fare qualche test

È il modo migliore per sapere cosa funziona e cosa deve essere risolto. Solo attraverso i test riusciamo ad ottenere informazioni per migliorare la landing page.

I test inoltre ti ricordano che:

  1. non tutti la pensano come te;
  2. non tutti conoscono bene la tua offerta quanto te;
  3. non tutti usano il web come te o come vorresti tu.

I test sono un po’ come quando visiti la tua città con un amico che vive altrove, egli ci farà vedere cose cose che normalmente non notiamo perché ci siamo troppo abituati. Ci accorgiamo quindi che moltissime cose che davamo per scontato non sono poi così ovvie.

Per questo motivo, proponi ad un tuo collaboratore, un tuo collega o un amico di effettuare un test sulla tua landing page e analizza il suo comportamento senza interferire con le sue azioni con frasi del tipo “clicca qui”, “vai avanti”, “questo è il momento in cui devi prestare più attenzione” oppure “che fai? non vedi il pulsante?”.

Ora che hai letto tutti i 6 consigli su come sviluppare una Landing Page di successo sei pronto per passare all’azione!

Ovviamente questi sono solo 6 consigli su come costruire una Landing Page, ci sarebbero molti altri aspetti da considerare, ma già questi se seguiti con attenzione ti aiutano a costruire Landing Page più performanti. Fammi sapere se ti sono stati utili! Ciao!

Lascia un commento

You may also like