Home SEO La sicurezza del tuo sito web influisce sul ranking SEO

La sicurezza del tuo sito web influisce sul ranking SEO

di Marco Quadretti
389 letture

Se vuoi posizionare il tuo sito web devi tenere in considerazione molti aspetti poiché Google ha più di 200 fattori di classificazione. Uno di questi riguarda la protezione del tuo sito web. Per Google la sicurezza degli utenti è una priorità assoluta e lo dimostrano i loro enormi investimenti fatti nei servizi come Gmail e Drive.

Ecco quattro consigli per iniziare a rendere il tuo sito più sicuro.

Installa un certificato SSL

Avrai sicuramente notato che alcuni siti iniziano con http:// e altri con https://. Quella “s” sta ad indicare che è stato installato un certificato di sicurezza per quel dominio e certifica che la navigazione tra te e quel sito web è protetta. In sostanza è una tecnologia che cripta le informazioni tra un browser e il server web garantendo che tutti i dati rimangono privati proteggendo le informazioni dagli hacker.

A seguito di un aggiornamento avvenuto nel 2017 su Chrome, tutti i siti web che non dispongono del certificato di sicurezza vengono contrassegnati come non sicuri, bloccando l’accesso immediato e costringendo l’utente ad accettare i rischi qualora volesse continuare nella navigazione. Secondo una ricerca condotta da Hubspot, l’82% delle persone che utilizza Chrome abbandona i siti web che vengono segnalati con “non sicuri”. È un dato significativo considerato che il 67% degli utenti web utilizza Google Chrome per navigare sul web.

Aggiornamento costante

L’utilizzo di CMS (come ad esempio WordPress) utilizza molteplici vantaggi ma altrettanti rischi. Essendo un software open source il codice sorgente è pubblico e facilmente accessibile sia dagli sviluppatori che ogni giorno contribuiscono all’aggiornamento della piattaforma sia da possibili hacker.

Assicurati che la versione del tuo CMS e i plugin installati siano sempre aggiornati all’ultima versione. Per fare queste operazioni ti consiglio l’aiuto di un esperto, poiché potresti riscontrare problemi di compatibilità tra plugin e piattaforma che potrebbero compromettere funzionalità o addirittura l’intera visibilità del sito.

Utilizza password molto forti

Quando imposti una password WordPress ti indica il livello di sicurezza, segui i suoi consigli e imposta una password davvero sicura per il tuo sito web. Una buona regola è quella di utilizzare caratteri maiuscoli e minuscoli, numeri e caratteri speciali. Assicurati che anche tutti i tuoi collaboratori o chiunque abbia accesso al tuo sito web utilizzi password sicure.

Installa plugin di sicurezza

Il tuo sito è costantemente a rischio. In media un sito web viene attaccato 44 volte al giorno da programmi automatici che cercano di rubare la password di accesso dei siti più vulnerabili della rete. I motivi sono molteplici: furto di dati, modifica o una cancellazione dei tuoi contenuti, iniezioni di codice infetto rendendo pericolosa la navigazione dei tuoi visitatori.

Per evitare che ciò accada installa un plugin di sicurezza. Ce ne sono molti in rete, sia gratuiti che a pagamento, eccone alcuni:

  • Wordfence
  • Sucuri
  • iThemes Security
  • All in one WP Security

Questi plugin non solo bloccano i Brute Force e gli attacchi malware ma rafforzano la sicurezza del tuo sito wp e risolvendo alcune vulnerabilità.

Cosa rischi

Come hai potuto notare non è solo una questione di indicizzazione, il discorso è molto più ampio e complesso. Tutte queste attività fraudolente non solo rovineranno la tua reputazione ma verrai classificato come sito web non sicuro sprofondando nella SERP di Google.

E tu? Stai proteggendo il tuo sito web?

Lascia un commento

You may also like